ROBERTO MASI PHOTOS

SI FEST 2022 ASINELLI SOLITARI

date » 22-07-2022 22:32

permalink » url

tags » Alex Majoli, Si Fest 2022, festival fotografia,

Savignano sul Rubicone (FC), 22 luglio 2022 – Dal 9 all’11 settembre e nei weekend del 17-18 settembre e 1-2 ottobre, a Savignano sul Rubicone torna il SI FEST. Giunto alla 31a edizione, il festival di fotografia organizzato dall’associazione Savignano Immagini, in collaborazione con il Comune di Savignano sul Rubicone, rivoluziona la sua proposta sotto la direzione artistica di Alex Majoli.

In un mondo sempre più inondato di immagini, il SI FEST cerca di mettere ordine al caos puntando tutto sull’educazione all’immagine delle nuove generazioni. Nei mesi scorsi, quest’edizione del festival – intitolata Asinelli solitari, con una citazione da Il caos di Pier Paolo Pasolini – si è spostata in classe organizzando iniziative specifiche per gli studenti di Savignano sul Rubicone. Ora gli stessi ambienti scolastici sono al centro del percorso espositivo, con una serie di mostre allestite fra le scuole elementari e le medie di Savignano sul Rubicone, pensando in primo luogo agli studenti e ai loro insegnanti.

Riportati fra banchi e lavagne, anche i visitatori del festival sono invitati a ragionare con gli schemi mentali degli studenti. Scienze, matematica, storia… ogni mostra è associata a una materia diversa, in un percorso espositivo sperimentale che inizia alla Scuola primaria Dante Alighieri (corso Giulio Perticari, 55/57)...

LINK A POLITICAMENTECORRETTO.IT

Schermata_2022_07_22_alle_22.31.22.png

A Tokyo con Daido Moriyama e Shomei Tomatsu

date » 14-05-2022 19:35

permalink » url

tags » fotografia, mostra, giappone,

Daidō Moriyama e Shōmei Tōmatsu, due maestri della fotografia giapponese del dopoguerra, nei decenni hanno ritratto la città, a volte in modo ossessivo, senza offrire mai inquadrature panoramiche ma stringendo lo sguardo sui particolari apparentemente insignificanti della vita a cui Tokyo fa da sfondo e insieme ne è protagonista. I curatori di Tokyo revisited, al Maxxi fino al 16 ottobre, hanno raccolto centinaia di quei tasselli per costruire un ritratto della capitale da attraversare come un percorso esperienziale, corredato dai suoni della metropoli e da scenografie che riproducono in scala reale scorci di città."

FOTOGRAFIA
A Tokyo con Daidō Moriyama e Shōmei Tōmatsu
Junko Terao, giornalista di Internazionale

LINK

Schermata_2022_05_14_alle_19.33.58.png

QUI NEL DONBASS RIMANGO FINCHE' RIESCO

date » 19-04-2022 14:00

permalink » url

tags » fotogiornalismo, ucraina, cesura, micalizzi, rocchelli,

Gabriele Micalizzi, fotoreporter nato a Milano nel 1984, e nel 2008 tra i fondatori del collettivo Cesura, da oltre un decennio copre il Medio Oriente per le maggiori testate internazionali. Da alcune settimane racconta la guerra tra Russia e Ucraina dal Donbass: il 18 marzo lo abbiamo raggiunto al telefono per raccogliere alcune considerazioni sul suo lavoro.

Dove si trova e da quanto tempo?
Ora sono in Crimea perché oggi è l’anniversario dell’annessione alla Russia e Putin ha parlato alla popolazione all’interno di uno stadio. Insieme al giornalista con cui sto lavorando abbiamo voluto coprire questo evento. In queste ultime settimane però ho sempre tenuto Donetsk come base. Sono partito da Milano il 17 febbraio e sono andato a Mosca, poi a Rostov e da lì ho preso la macchina e sono arrivato nel Donbass il 18, qualche giorno prima che scoppiasse la guerra. Avevo capito che se doveva succedere qualcosa, per forza sarebbe partito da lì.
...
Perché ha deciso di rimanere nel Donbass invece che spostarsi in città cruciali come Kiev o Mariupol?
Per due motivi. Nel 2014 qui, a Slov”jans’k, è stato ucciso Andy Rocchelli, mio collega all’interno del collettivo Cesura, a causa di un colpo di mortaio esploso dall’esercito ucraino. Nel processo noi di Cesura siamo parte civile e per questo io sono nella blacklist del Governo. Ho più difficoltà ad andare in quelle zone. Il secondo motivo è che questa guerra si potrebbe dividere idealmente in due parti, una bellica e una di propaganda, per entrambe le fazioni. Per me è davvero importante mostrare la verità anche da questo punto di vista, l’altro lato. Siamo in pochissimi a farlo da qui.
...

LINK

Schermata_2022_04_19_alle_14.04.06.png

LA MOSTRA DI GIORGIA FIORIA AL CIFA DI BIBBIENA

date » 19-02-2022 09:50

permalink » url

tags » fotogiornalismo, fotografia, Giorgia Fiorio,

Il Centro Italiano della Fotografia d’Autore presenta la nuova mostra “Giorgia Fiorio – 1991 > 2021 Un percorso di conoscenza” che inaugurerà sabato 9 aprile 2022 alle ore 17.00 presso il CIFA (Via delle Monache 2, Bibbiena, AR), con la presenza dell’Artista.
...
“Un percorso di conoscenza, 1991 – 2021” raccoglie moltissime delle opere di tutti i progetti più importanti di Giorgia Fiorio.

LINK

Schermata_2022_02_19_alle_09.49.39.png

Dio e il creato nella pittura di Friedrich

date » 12-02-2021 16:34

permalink » url

All'artista Caspar David Friedrich è dedicata una mostra itinerante promossa dall'organizzazione Rivela. Nella produzione del tedesco, protagonista del Romanticismo, la natura è manifestazione del divino. L'uomo coglie nel creato una trascendenza, il senso dell’infinito, dell’assoluto e del mistero.
“L’unica vera sorgente dell’arte è il nostro cuore, il linguaggio di un animo infallibilmente puro. Un’opera che non sia sgorgata da questa sorgente può essere soltanto artificio. Ogni autentica opera d’arte viene concepita in un’ora santa e partorita in un’ora felice, spesso senza che l’artista ne sia conscio, per impulso interiore del cuore.”

LINK

Schermata_2021_02_12_alle_16.35.54.png

PETER LINDBHERGH IN MOSTRA A MILANO

date » 28-02-2020 17:14

permalink » url

Ha aperto negli spazi dell’Armani/Silos di Milano la mostra "Heimat. A Sense of Belonging" dedicata al fotografo tedesco Peter Lindbergh, uno dei più celebri fotografi di moda degli ultimi 50 anni, morto a 74 anni il 4 settembre scorso.
Lamostra resta aperta fino al 4 agosto.

LINK

Schermata_2020_02_28_alle_17.13.17.png

FOTOGRAFIA EUROPEA - LE MOSTRE DEL 2020

date » 12-02-2020 18:56

permalink » url

È dedicata alla fantasia e alla creatività Fotografia Europea 2020. Questo il tema che attraverserà l’intera manifestazione fotografica di Reggio Emilia che, dal 17 aprile al 24 maggio 2020, porterà fotografi italiani (e non) nelle sedi espostive reggiane.
...
Al Teatro Valli, invece, trova casa un progetto inedito di Alex Majoli. La mostra, presentata in anteprima a Fotografia Europea, permetterà ai visitatori di scoprire spazi solitamente non aperti al pubblico.

LINK

Alex_Majoli_fotografia_europea_2020_1.jpg

UNIFORM - ESSERE E APPARIRE NELLE DIVISE DA LAVORO

date » 12-02-2020 18:52

permalink » url

La nuova mostra al MAST “Uniform Into The Work/Out Of The Work” esplora proprio questi temi attraverso oltre 600 immagini di fotografi molto diversi (come Paola Agosti, Irving Penn, Rineke Dijkstra, Sebastião Salgado, Walker Evans e molti altri), presentando e ragionando sugli abiti da lavoro, come sono cambiati nel tempo e le differenze dell’abito rispetto alla posizione occupata.
LINK

copertina.jpg

WORLD PRESS PHOTO A FERRARA

date » 17-10-2019 00:04

permalink » url

La mostra del World Press Photo 2019 si terrà per il quarto anno consecutivo a Ferrara, presso il PAC Padiglione d'Arte Contemporanea, dal 4 ottobre al 3 novembre 2019, inaugurando durante i giorni del Festival Internazionale. World Press Photo 2019, è ideata da World Press Photo Foundation di Amsterdam e organizzata da 10b Photography.

LINK

028_Catalina_Martin_Chico_Panos_Online_copia.jpg

RAFFAELLO E GLI ALTRI A URBINO

date » 06-10-2019 23:41

permalink » url

UN INTRECCIO DI RELAZIONI GRAVITAVA ATTORNO A RAFFAELLO NELLA PICCOLA MA RAFFINATA CORTE DI URBINO, CAPITALE DEI MONTEFELTRO. LA MOSTRA A PALAZZO DUCALE RIPERCORRE IL LEGAME FRA L’ARTISTA E I COLLEGHI LOCALI.

È uno degli artisti più popolari, da sempre riconosciuto come maestro del Rinascimento italiano e autore di opere iconiche, per secoli imitate, usate e addirittura abusate: basti pensare alla massiccia diffusione dei due deliziosi angioletti che fanno capolino dalla base della Madonna Sistina di Dresda. Nel 2020 ricorrono i 500 anni dalla morte di Raffaello Sanzio e la sua città natale celebra l’anniversario con una mostra allestita all’interno di Palazzo Ducale, sede della Galleria Nazionale delle Marche. Proprio in quegli ambienti – sotto la guida del padre Giovanni Santi, anch’egli pittore – il giovane artista cominciò a lavorare, trovandovi un contesto culturale di altissimo livello. La corte di Urbino, grazie alla committenza dei Montefeltro, divenne infatti verso la fine del Quattrocento epicentro delle migliori espressioni artistiche contemporanee, testimoniate dalla presenza di opere di Piero della Francesca, Luciano Laurana, Francesco di Giorgio Martini, Antonio del Pollaiolo e molti altri.
LINK

Raffaello_Sanzio_La_Muta_1507_olio_su_tavola._Galleria_Nazionale_delle_Marche_Urbino.jpg

search
pages
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept
Link
https://www.robertomasiphotos.com/diary-d

Share link on
Chiudi / Close
loading